Italian English French German Portuguese Russian Spanish

dona ora

  • Home
  • Informazione
  • Reumatologia
  • VACANZE AL MARE O IN MONTAGNA, PURCHÉ SIANO STRUTTURE ATTREZZATE AD HOC, ECCO LA TOP 10 DELLE MIGLIORI LOCALITÁ ITALIANE SELEZIONATE DA APMAR

VACANZE AL MARE O IN MONTAGNA, PURCHÉ SIANO STRUTTURE ATTREZZATE AD HOC, ECCO LA TOP 10 DELLE MIGLIORI LOCALITÁ ITALIANE SELEZIONATE DA APMAR

  • Mercoledì, 08 Agosto 2018
  • Condividi su:
Foto gentilmente concessa dall'Associazione IoPosso

Celano, presidente APMAR: “Troppo spesso siamo costretti ad ascoltare le disavventure dei nostri associati che si trovano a dover affrontare percorsi con barriere architettoniche”

Lecce, 8 agosto 2018 – Agosto, tempo di vacanze. Mare o montagna? L’importante è scegliere bene le strutture che possano accogliere chi ha delle disabilità.

Antonella Celano, presidente di APMAR, Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare ha deciso di percorrere lo Stivale a caccia delle migliori soluzioni per una vacanza all’insegna del relax e della spensieratezza per tutte le persone che hanno disabilità causate da patologie reumatologiche, che spesso e volentieri si trovano a dover affrontare spiacevoli sorprese legate alla molesta presenza di barriere architettoniche.

APMAR Onlus ha selezionato 5 località marittime promosse a pieni voti: le spiagge di Mazzara in provincia di Trapani, quelle di Sestri Levante in Liguria, di Santa Margherita di Pula, in provincia di Cagliari, di Riccione e la Baia di Torre dell’Orso nei Caraibi del Salento.

“Ci tengo a ricordare – sottolinea la presidente di APMAR – anche il progetto “IO POSSO”, nato da un’idea di Gaetano Fuso e supportato dall’associazione 2HE, che ha realizzato un accesso al mare attrezzato per accogliere e ospitare persone affette da SLA e da disabilità di tipo motorio. La spiaggia, prima nel suo genere, è divenuta nel tempo un “modello da esportare” ed ha come cornice lo splendido mare di San Foca (Marina di Melendugno), una delle più suggestive località del Salento, Bandiera Blu e 5 vele di Legambiente”.

“Sfatiamo il luogo comune che spiagge belle paradisiache non sono accessibili a tutti – aggiunge Antonella Celano –. Le persone che presentano qualsiasi forma di disabilità non devono scoraggiarsi ma organizzarsi al meglio e informarsi bene prima di mettersi in viaggio. Bastano piccoli accorgimenti, alcune telefonate o mail per assicurarsi di piccoli, fondamentali dettagli che possono rendere la vacanza indimenticabile o per un verso o per un altro. Anche in base alla mia esperienza, fortunatamente in Italia ci sono moltissime strutture attrezzate ad hoc in grado di far godere a chi non ha una perfetta mobilità fisica, una vacanza di pari dignità e bellezza rispetto a qualsiasi altra persona”.

E per gli amanti della montagna l’Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare ha individuato altre 5 mete per una vacanza da sogno: la Val di Fiemme in Trentino, Cogne, Riva del Garda, la Valsugana e il Parco Nazionale della Majella in Abruzzo.

Nello specifico si possono organizzare diverse attività: il rafting per persone con disabilità proposto dall’Associazione della Val di Fiemme Sportabili, che offre un turismo senza barriere, oppure ci si può avventurare nel percorso che da Cogne arriva in Valnontey e al vallone del Gran Paradiso lungo 12 km con un dislivello di circa 200 metri. Mentre a Riva del Garda si può provare a salire su una barca a vela accessibile a tutti e dotata di ausili e spazi adeguati anche per sedie a rotelle con skipper professionisti pronti ad insegnare i trucchi di questo sport. In Valsugana oltre alle passeggiate immersi nella natura, è possibile provare percorsi sensoriali di vario genere e anche il servizio Duetto, una speciale bicicletta pensata per permettere a persone in carrozzina di vivere l'esperienza di un giro in ciclabile col vento tra i capelli.

Infine il Parco Nazionale della Majella, un vero gioiellino nel cuore dell’Abruzzo. L’ente Parco ha infatti acquistato la joëlette, una speciale sedia a rotelle da fuori-strada, che permette di rendere accessibili a chiunque luoghi ostili e percorsi scoscesi consentendo ai disabili non deambulanti, cui la montagna dal vivo è normalmente preclusa, di partecipare alle escursioni organizzate.

“Vivete le vacanze e l’estate a 360°, non precludetevi nulla – conclude Celano –. A chi come me ha una malattia reumatologica dico: non scoraggiatevi e assaporate la vita”.

 

*Foto gentilmente concessa dall'Associazione IoPosso

Condividi sui Social Network

APMAR

Sede Operativa:
Via Miglietta, n. 5
73100 Lecce (LE)
c/o ASL LECCE (Ex Opis)
Tel/Fax 0832 520165
Email: info@apmar.it 
PEC: apmar@legalmail.it
C.F.: 93059010756 
P.I.: 04433470756

Privacy policy



dona ora