Italian English French German Portuguese Russian Spanish

dona ora

  • Home
  • Informazione
  • No fake news
  • Il consumo di caffè può essere associato ad un maggiore rischio di sviluppare l’artrite reumatoide?

Il consumo di caffè può essere associato ad un maggiore rischio di sviluppare l’artrite reumatoide?

  • Lunedì, 14 Gennaio 2019
  • Autore: Maria Giannotta
  • Condividi su:
Il consumo di caffè può essere associato ad un maggiore rischio di sviluppare l’artrite reumatoide?

Maria Giannotta, medico in formazione specialistica presso la UO di Reumatologia dell’AOUC Policlinico di Bari, smonta una bufala legata al consumo di caffeina.

Una delle raccomandazioni maggiormente presenti sul web è quella di ridurre al minimo l’apporto di caffeina e di evitare il consumo di caffè decaffeinato, in quanto sarebbero associati ad un aumentato rischio di sviluppare l’Artrite Reumatoide.

Questa affermazione è il risultato di uno studio, condotto nei primi anni 2000, secondo cui il consumo di caffè decaffeinato determinerebbe nelle donne un aumentato rischio di sviluppare l’Artrite Reumatoide.

I dati più recenti della letteratura, tuttavia, hanno messo in evidenza come l’insorgenza di patologie cardiovascolari e dell’aterosclerosi, che potrebbero essere dei validi motivi per indurre le persone a ridurre il consumo di caffeina o a passare al consumo di caffè decaffeinato, siano di per sé uno stimolo infiammatorio in grado di favorire il meccanismo di eventi a cascata che porterebbe poi all’insorgenza dell’Artrite Reumatoide. Si tratterebbe, quindi, di due meccanismi indipendenti.

È stato ipotizzato che siano altri gli stimoli infiammatori e i possibili fattori di rischio per lo sviluppo di questa patologia ed è stato sconfessato questo mito: non vi è nessuna associazione tra il consumo di caffeina o di caffè decaffeinato e l’insorgenza dell’Artrite Reumatoide.

Ricordiamo che l’eziopatogenesi di questa patologia non è ancora del tutto nota e che la ricerca è molto attiva in questo campo, tuttavia, al momento, non vi è alcuna necessità di ridurre o evitare il consumo di caffè decaffeinato.

Bibliografia

  • Mikuls TR, Cerhan JR, Criswell LA, Merlino L, Mudano AS, Burma M, et al. Coffee, tea, and caffeine consumption and risk of rheumatoid arthritis: results from the Iowa Women's Health Study. Arthritis Rheum 2002;
  • Williams KJ, Tabas I. Atherosclerosis and inflammation. Science 2002; 297: 521–2.
  • Lamichhane D, Collins C, Constantinescu F, Walitt B, Pettinger M, Parks C, Howard BV. Coffee and Tea Consumption in Relation to Risk of Rheumatoid Arthritis in the Women's Health Initiative Observational Cohort. J Clin Rheumatol. 2018 Apr 19.

Condividi sui Social Network

APMAR

Sede Operativa:
Via Miglietta, n. 5
73100 Lecce (LE)
c/o ASL LECCE (Ex Opis)
Tel/Fax 0832 520165
Email: info@apmar.it 
PEC: apmar@legalmail.it
C.F.: 93059010756 
P.I.: 04433470756

Privacy policy



dona ora